Domenica, 24 Settembre 2017

L'umile ancella del genio creator - di Pietro Bagnoli

Aggiunto il 16 Settembre, 2017

Difficile parlare di Maria Callas senza essere banali o ripetitivi: la più grande Artista del Ventesimo Secolo è già stata sviscerata in ogni aspetto, artistico e non, e non c’è niente che un umile appassionato potrebbe dire di veramente interessante. Eppure, a quarant’anni di distanza da una morte troppo precoce, non ci si può esimere da qualche riflessione su ciò che questa donna ha rappresentato per il mondo che tanto amiamo. Una vita vissuta per soli 54 anni, un’età in cui molti dei suoi colleghi sono ancora in attività e lei invece aveva già smesso da un bel po’. ...

Categoria: Editoriale

Troppo italiano per Parigi, troppo grande per Venezia - di Giuseppe Massimo Culcasi

Aggiunto il 11 Settembre, 2017

La storia dell’Ercole Amante di Cavalli ci racconta molto su come un’opera possa essere “sbagliata” in relazione al tempo ed al luogo e nel contempo altissima e visionaria se vista “da lontano”, in una prospettiva che elude e trascende il contesto storico. Mai come nell’Ercole Amante, infatti, si può usare il termine inflazionato di “capolavoro assoluto”. L’etimologia della parola “assoluto” è latina: “ab-solutus” ossia “sciolto da”, quindi “solitario”, “non connesso”, “non relazionato”. Infatti, dal punto di vista dello stile e delle scelte musicali l’Ercole Amante non somiglia a nulla di contemporaneo....

Categoria: Editoriale

Luciano dieci anni dopo - di Pietro Bagnoli

Aggiunto il 06 Settembre, 2017

Dieci anni senza Pavarotti. Dieci anni, e ancora qualcuno si chiede se sia stata vera gloria. Ora, non è il caso di fare un excursus biografico per narrare i successi in tutto l’orbe terracqueo; più passano gli anni e più ci rendiamo conto di quanto ci manchi l’abbraccio caldo e rassicurante di questa voce per la quale è stato sprecato ogni artificio retorico (il più moderato credo sia stato: “Quando nacque, Dio gli baciò le corde vocali”). La mia generazione è probabilmente l’ultima che ha avuto il privilegio di vederlo a teatro in una performance lirica. È difficile raccontare...

Categoria: Editoriale

A un dottor della mia sorte - di Pietro Bagnoli

Aggiunto il 27 Agosto, 2017

Ho spesso chiacchierato con un mio vecchio amico a proposito di Enzo Dara, che io ho sempre considerato irresistibile; la sua opinione era che l’approccio del basso mantovano alla materia fosse superficiale e superficialmente rassicurante, peccato esiziale per uno che cerca sempre – e giustamente – l’approfondimento chirurgico in ogni testo. Ho provato a ripensare a queste considerazioni del mio amico ieri, quando ho avuto la notizia della morte di questo Signore del canto che, per varie ragioni, non sono mai riuscito a vedere dal vivo; ma rimango fermo nella mie posizioni, e cioè nel considerare...

Categoria: Editoriale

 

Chi siamo

Questo sito si propone l'ambizioso e difficile compito di catalogare le registrazioni operistiche ufficiali integrali disponibili sul mercato, di studio o dal vivo, cercando di analizzarle e di fornirne un giudizio critico utile ad una comprensione non sempre agevole.