La fanciulla del West - Scala 2016

recensioni e commenti di spettacoli visti dal vivo

Moderatori: DocFlipperino, DottorMalatesta, Maugham

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda teo.emme » mar 03 mag 2016, 10:27

DocFlipperino ha scritto:Chailly parla di una Fanciulla più morbida e rarefatta...


Premesso che trovo l'operazione in sé abbastanza discutibile (Puccini era in sala e non ha mai rinnegato le "modifiche" di Toscanini, anzi...), ho sentito alcune indiscrezioni (di chi ha visto la generale) sulla lettura di Chailly che pare molto "chiassosa" e debordante...stasera verificherò (anche se temo la qualità radio rai).
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda LeProphete » mar 03 mag 2016, 11:08

teo.emme ha scritto:
DocFlipperino ha scritto:Chailly parla di una Fanciulla più morbida e rarefatta...


Premesso che trovo l'operazione in sé abbastanza discutibile (Puccini era in sala e non ha mai rinnegato le "modifiche" di Toscanini, anzi...), ho sentito alcune indiscrezioni (di chi ha visto la generale) sulla lettura di Chailly che pare molto "chiassosa" e debordante...stasera verificherò (anche se temo la qualità radio rai).


Concordo sulla lettura abbastanza "chiassosa" per quanto udito...
LeProphete
 
Messaggi: 178
Iscritto il: mer 16 mar 2016, 15:07

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda DocFlipperino » mar 03 mag 2016, 13:07

ecco Barbara Haveman, sostituta della...... "indisposta" Eva Maria Westbroek, provatissima dopo il TuI.......

-------------------------
è in arresto. sì! all'ottavo piano....
Avatar utente
DocFlipperino
Moderator
 
Messaggi: 749
Iscritto il: gio 08 mag 2014, 11:11

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda LeProphete » mar 03 mag 2016, 20:01

Qualcuno sa perché han annullato la diretta su Radio 3?
LeProphete
 
Messaggi: 178
Iscritto il: mer 16 mar 2016, 15:07

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda reysfilip » mar 03 mag 2016, 20:32

LeProphete ha scritto:Qualcuno sa perché han annullato la diretta su Radio 3?


A parte il fatto che sulla pagina facebook non hanno scritto neanche del cambio di cast per le prime tre date (ovviamente per quale data ho io il biglietto? Lasciamo perdere...), non hanno neanche avvertito del fatto che è saltata la diretta. O meglio lo hanno fatto. Nei commenti dei commenti al post della prima si può trovare la seguente spiegazione:

Di comune accordo Radio3 e il Teatro alla Scala hanno deciso di rinviare la trasmissione in diretta de La fanciulla del West di Giacomo Puccini prevista per questa sera a seguito della rinuncia per indisposizione della protagonista Eva - Maria Westbroek. La diretta sarà realizzata in occasione delle prossime recite.
Avatar utente
reysfilip
 
Messaggi: 450
Iscritto il: sab 09 feb 2013, 11:49
Località: Firenze/Pisa

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda LeProphete » mer 04 mag 2016, 7:04

Irina, ci racconti come è andata ieri sera? : Chessygrin : : Cowboy :
LeProphete
 
Messaggi: 178
Iscritto il: mer 16 mar 2016, 15:07

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda DocFlipperino » mer 04 mag 2016, 9:04

Facciamo un poco di ordine.

Il mitico AM (chi sarà??) mi scrive:
La Haveman deve imparare la parte nuova.
Dal 10 dovrebbe andare in scena completamente rinnovata.
Intanto riaperto il duetto con l'indiano.
Direzione e regia superlative.

(ecco perché la diretta è stata spostata)

Ieri però in teatro c'erano tantissimi OD.
Aspettiamo le vostre opinioni.
-------------------------
è in arresto. sì! all'ottavo piano....
Avatar utente
DocFlipperino
Moderator
 
Messaggi: 749
Iscritto il: gio 08 mag 2014, 11:11

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda mattioli » mer 04 mag 2016, 10:15

Io del 10 per la verità non ho detto nulla perché non so nulla.
Quanto alla situazione dei tagli e delle varianti, confermo che è stata usata l'edizione critica in tutte quelle parti dove Minnie non c'è, quindi per esempio si ascolta il duetto indiano del secondo atto e la versione "originale" di "Ch'ella mi creda". Visto che la Haveman ricordava a stento la versione "tradizionale" ed era arrivata il giorno prima della prima, non avrebbe avuto senso chiederle il duetto con Billy o la versione "lunga" del duetto col tenore del primo atto. Suppongo che appena li avrà imparati si andrà in scena eseguendo tutta l'edizione critica.
Non posso parlare dell'esecuzione perché devo scriverne. Comunque direzione e regia superlative.
I quattro fischi a Carsen (subito sommersi dagli applausi) confermano la sostanziale imbecillità di almeno quattro spettatori della Scala, poracci. Ma non è una novità.
Baci baci

AM
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda dollarius@libero.it » mer 04 mag 2016, 11:26

mattioli ha scritto:Non posso parlare dell'esecuzione perché devo scriverne. Comunque direzione e regia superlative.
AM


Si, pero' potresti almeno dirci cosa cavolo ti sei detto con Robert Carsen tutto quel tempo.........dai.........ti prego...... : Thanks :

Ora devo scappare ma ho giusto il tempo per dirti che sei in gran forma.
baci baci
Irina
dollarius@libero.it
 
Messaggi: 281
Iscritto il: ven 18 feb 2011, 8:54

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda teo.emme » mer 04 mag 2016, 11:33

mattioli ha scritto:Io del 10 per la verità non ho detto nulla perché non so nulla.
Quanto alla situazione dei tagli e delle varianti, confermo che è stata usata l'edizione critica in tutte quelle parti dove Minnie non c'è, quindi per esempio si ascolta il duetto indiano del secondo atto e la versione "originale" di "Ch'ella mi creda". Visto che la Haveman ricordava a stento la versione "tradizionale" ed era arrivata il giorno prima della prima, non avrebbe avuto senso chiederle il duetto con Billy o la versione "lunga" del duetto col tenore del primo atto. Suppongo che appena li avrà imparati si andrà in scena eseguendo tutta l'edizione critica.

In cosa differisce la versione "originale" di "Ch'ella mi creda"? E nel duetto del secondo atto erano reintegrate le 16 battute di "io non ti lascio più etc..." (già parte della versione tradizionale - anzi, credo aggiunte da Puccini per una ripresa - ma sempre tagliate per via della tessitura estremamente difficoltosa per il tenore)?
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda dollarius@libero.it » mer 04 mag 2016, 13:57

Io ieri sera ero molto contenta. Contenta perche' ho rivisto Pietro (che mi sembra ringiovanito), perche' ho conosciuto Luca e Anna Maria (aspirante forumista).
Ho visto uno spettacolo sicuramente gradevolissimo dal punto di vista visivo. La continua compenetrazione tra opera e cinema western americano in bianco e nero era cosi' affascinante! Credo che Puccini stesso, appassionato delle prime riprese cinematografiche, avrebbe adorato lo spettacolo di ieri sera. Sapientissima la scelta delle scene, l'uso delle proiezioni e dei colori. Piacevolissimo l'effetto "vintage". Lo spettacolo, poi, finisce come e' iniziato: tutti stanno entrando al cinema per vedere "The girl of the golden west", cosi' come nella prima scena i minatori sono davanti ad uno schermo cinematografico a vedere quel film. Tutto molto ben realizzato, piacevole e poetico. Davvero Robert Carsen e' un uomo di teatro.
Ho apprezzato tantissimo anche Chailly, l'orchestra ed il coro. A tale proposito, prima di entrare in teatro, ho passato qualche minuto seduta a prendere il sole in piazza della Scala, vicina a Bruno Casoni. Per timidezza e per pudore non l'ho disturbato, ma lo rispetto molto e lo stimo. Per quanto riguarda i cantanti ho trovato bravissimo Nick (Carlo Bosi); voce molto bella e molto ben utilizzata, intonatissimo, sonoro e intelligente. La protagonista, che dire? Povera Barbara, come direbbe Montalbano, e' stata "catafottuta" sul palcoscenico all'ultimo momento e quindi la parola d'ordine e' indulgenza. Ha una voce strana pero'. La definizione di Pietro mi e' piaciuta molto: "imbottigliata" ha detto. E' vero, si sente poco, poi, quando stappi la bottiglia, escono certi acuti, molto belli (a mio gusto piu' belli di quelli della Stemme). Aronica ha una bella voce, pero' non ho sentito quelle sfumature che io amo tanto. Mi e' parso a tratti monotono, sempre piuttosto sul forte, e, sempre a mio gusto, scarso dal punto di vista attoriale. Claudio Sgura non mi dispiace, bravo e sicuramente meglio di Tomasz Konieczny.
Alla fine della storia, ovazioni per Chailly, qualche sparuto BUUUU per Carsen (che non manca mai). Credo che fossero quelli che non hanno capito una pippa.
baci baci
Irina
dollarius@libero.it
 
Messaggi: 281
Iscritto il: ven 18 feb 2011, 8:54

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda LeProphete » mer 04 mag 2016, 16:20

Grazie Irina e auguri!!

Io andrò il 21 forse e confido che Chailly abbia raffinato la direzione e che Carsen abbia aggiustato alcuni passaggi, meno nelle voci...
LeProphete
 
Messaggi: 178
Iscritto il: mer 16 mar 2016, 15:07

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda teo.emme » mer 04 mag 2016, 17:07

Ho letto i giudizi più disparati (com'è logico che sia) tra chi ha assistito alla prima: tutti concordano, però, sull'insufficienza della compagnia di canto. Non entro nel merito della questione relativa alla sostituzione imprevista (anche se, forse, rivolgersi a chi aveva già provato la "nuova" partitura poteva essere idea migliore, atteso che non è che sia arrivata la Steber al posto della Westbroek). Molte, tuttavia, sono le critiche rivolte ad una direzione giudicata generica e fracassona (ma la "nuova" partitura non dovrebbe essere più morbida e rarefatta?).

Non ho visto lo spettacolo - attenderò la TV per questo - però trovo che generalizzare sui dissensi alla regia sia ingiusto: francamente, per quel che ho letto, l'idea di Carsen è un po' sempre quella (teatro nel teatro, cinema nel teatro etc...), almeno il Carsen delle sue regie - A MIO GIUDIZIO - meno convincenti. Insomma l'idea di un cinema che proietta un vecchio western di fronte ad un pubblico borghese e l'interazione tra mondo reale e celluloide è un poco abusata (anche dallo stesso regista che già ha messo in scena Fanciulla nello stesso modo) e porta, secondo me (NON SPARATEMI, NON CHIAMATEMI IMBECILLE O PSICOPATICO PLEASE!) a fraintendimenti drammaturgici, soprattutto nel primo atto dove si perderebbe l'atmosfera di fatica e miserie quotidiane (ben rappresentate da Miller, ad esempio, nel suo West già preindustriale). Naturalmente voglio prima vedere (aspetto il 12). Certo Carsen mi sembra più a suo agio con un teatro più intellettuale come quello barocco (la sua Agrippina di Vienna è STREPITOSA) o più complesso come quello wagneriano o di certo '900. Non so se chi ha fischiato non avesse capito una cippa...può essere, ma non tutti quelli a cui un allestimento non piace, non capiscono una cippa.

Aldilà di tutto mi sembra che l'operazione Fanciulla sia ancora da definire, aspettando finalmente la versione completa della partitura ricostruita: pur con tutti i dubbi sulla legittimità di tale operazione (mi sembra - mutatis mutandis - molto simile a quanto fece Oeser nella sua discussa e discutibile edizione di Carmen, laddove cassò tutto quanto divergesse dall'autografo poiché ritenuto frutto di interventi terzi o costrizioni o accidenti, cassando così anche le modifiche motivatamente compiute da Bizet durante le prove).
Ultima modifica di teo.emme il mer 04 mag 2016, 21:50, modificato 1 volta in totale.
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda dollarius@libero.it » mer 04 mag 2016, 18:08

dollarius@libero.it ha scritto: qualche sparuto BUUUU per Carsen (che non manca mai). Credo che fossero quelli che non hanno capito una pippa.
baci baci
Irina


Scusatemi, ho scritto cosi', forse con un'espressione troppo colorita, perche' proprio le tizie alla mia sinistra hanno contestato la regia, dicendo chiaramente "Non si capisce perche' alla fine Minnie l'abbiano vestita cosi'!". E' chiaro che se non capisci il discorso che sta dietro alle intenzioni, non apprezzi. Tuttavia era abbastanza intuitivo, io non ho letto le note di sala e notoriamente non sono una cima. : Chessygrin : :mrgreen: :|
Poi sul fatto che Carsen faccia sempre Carsen, ci sta. Ognuno di noi ha una sua cifra distintiva, credo. Non e' che sono una fan di Carsen a prescindere, anzi; tuttavia trovo commuovente il suo amore per il teatro, per lo spettacolo, che alla fine e' sempre al centro di tutto.

baci baci
Irina
dollarius@libero.it
 
Messaggi: 281
Iscritto il: ven 18 feb 2011, 8:54

Re: La fanciulla del West - Scala 2016

Messaggioda mattioli » gio 05 mag 2016, 16:42

Si, pero' potresti almeno dirci cosa cavolo ti sei detto con Robert Carsen tutto quel tempo.........dai.........ti prego...... : Thanks :

Ora devo scappare ma ho giusto il tempo per dirti che sei in gran forma.
baci baci
Irina


Irina! Ma perché non ti sei palesata?
Con Carsen avrò parlato più o meno trenta secondi, cosa vuoi che ci siamo detti? Uno scambio di convenevoli. Però mi ha presentato Lambert Wilson, il suo Voltaire del Candide (stavamo appunto sghignazzando sull'affaire Candide, prima messo poi tolto poi rimesso in cartellone da Lissner), che vidi una vita fan nella Bérenice ad Avignone, schiacciato dalla Scott-Thomas (questo però non gliel'ho detto...).
Quanto alla mia forma, non mi hai visto rotolare per la platea dalla Scala?
Baci, ciao ciao

AM
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

PrecedenteProssimo

Torna a visto a teatro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti