Bach, cello suites

sinfonia, cameristica e altri generi di musica non teatrale.

Moderatori: DocFlipperino, DottorMalatesta, Maugham

Bach, cello suites

Messaggioda pbagnoli » lun 05 ott 2015, 17:26

Ovviamente non poteva mancare un thread dedicato all'altro polo degli strumenti ad arco per cui Bach ha scritto composizioni soliste.
Le mie scelte:
:arrow: Rostropovich (ritmo indiavolato)
:arrow: Casals (affascinante come tutte le prime volte)
:arrow: Queyras (notevolissima)
:arrow: Starker (non ancora ascoltata)
:arrow: Fournier (quella che mi piace di meno, troppo letargica)

E voi?
Avete qualche totem di queste composizioni?
Sfogliando la discografia vedo che le ha incise l'universo mondo: qualche criterio per orientarsi?
"Dopo morto, tornerò sulla terra come portiere di bordello e non farò entrare nessuno di voi!"
(Arturo Toscanini, ai musicisti della NBC Orchestra)
Avatar utente
pbagnoli
Site Admin
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: mer 04 apr 2007, 19:15

Re: Bach, cello suites

Messaggioda Enrico » lun 05 ott 2015, 22:08

Di Rostropovich consiglio il live di Praga del 1955 (Supraphon).
Il primo pezzetto di suite della mia vita l'ho sentito suonato da lui, come bis, a Messina tanti anni fa.
Kujiken, "diversamente filologico", le suona sul violoncello da spalla (c'è l'integrale sul tubo)

Maisky, anche lui sentito dal vivo a Messina, sembrava che suonasse un'orchestra intera: forse "non era Bach", ma era bello!
La prima integrale ascoltata in cd è stata per me quella di Gendron, ma non ho un'edizione preferita: le suite sono una meraviglia sia che le suoni il grande interprete famoso sia che le suoni il professore di conservatorio o il bravo studente promettente, in teatro, in chiesa, a casa, o per la strada: ad ogni ascolto trovi sempre qualcosa di nuovo e di bello.

Ricordiamo come le ha utilizzate Bergman in alcuni film (per esempio "Come in uno specchio")
Enrico B.
Enrico
 
Messaggi: 1019
Iscritto il: mar 17 nov 2009, 17:34

Re: Bach, cello suites

Messaggioda VGobbi » lun 05 ott 2015, 22:24

Grazie mille Enrico per i tuoi consigli. Ne terrò conto, sperando di essere un po' più "fortunato" con un compositore che trovo particolarmente ostico per i miei gusti musicali.
Nemmeno noi siamo d'accordo con il gobbo, ma il gobbo è essenziale! Guai se non ci fosse!
Avatar utente
VGobbi
 
Messaggi: 2455
Iscritto il: gio 05 apr 2007, 20:49
Località: Verano Brianza

Re: Bach, cello suites

Messaggioda teo.emme » lun 05 ott 2015, 23:16

Io non amo per nulla Rostropovich. La mia edizione preferita resta quella dell'immenso Daniil Shafran
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: Bach, cello suites

Messaggioda DottorMalatesta » mar 06 ott 2015, 12:34

Ben ritrovato Enrico! : Thumbup :

Enrico ha scritto:Kujiken, "diversamente filologico", le suona sul violoncello da spalla


Cos`è il violoncello da spalla?

Enrico ha scritto:Ricordiamo come le ha utilizzate Bergman in alcuni film (per esempio "Come in uno specchio")


Qualcuno di voi sa come si intitola il film di Bergman in cui la protagonista è una giovane che suona il violoncello? L´ho visto molti anni fa, ma non ricordo il titolo né la trama. Ricordo solo che era un film a colori e piuttosto lunghetto. Forse è "Sarabanda"? Ricordo, se non erro, una scena in cui lei suona il violoncello nuda... :roll:

DM
Un solo punto di vista è la vista di un solo punto
Avatar utente
DottorMalatesta
Moderator
 
Messaggi: 2696
Iscritto il: gio 12 lug 2012, 13:48

Re: Bach, cello suites

Messaggioda bergonzi » mer 07 ott 2015, 15:26

Su tutte, Fournier e la 2a edizione di Casals. Manca all'appello il grande Mainardi.....può piacere o meno, ma vanno ascoltate.

Sia Slava che Queyras non mi piacciono affatto.
Interessante Starker e il buon Maisky; bella anche la versione di Shafran.
bergonzi
 
Messaggi: 74
Iscritto il: mar 10 apr 2007, 12:35


Torna a musica non operistica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti

cron