Wolfgang Sawallisch

Moderatori: DottorMalatesta, Maugham

Wolfgang Sawallisch

Messaggioda flipperinodoc » dom 24 feb 2013, 19:17

e in questa domenica nevosa..... apprendiamo che anche Wolfgang Sawallisch ci ha lasciato
a chi - con snobismo e finta superiorità culturale lo definiva "kappelmeister", probabilmente non sapendone nemmeno il significato - dedico il mio ricordo di due meravigliose serate alla scala nella "frau" e in "cardillac"

addio grande maestro!
non respira! .... sarà all'ottavo piano!
Avatar utente
flipperinodoc
 
Messaggi: 317
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:52

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda Enrico » dom 24 feb 2013, 19:27

Non l'ho mai visto dal vivo, ma mi sembrava uno capace di garantire spesso buone esecuzioni: il suo Beethoven, per esempio, che fosse radiofonico con la "Scarlatti" di Napoli o in cd con orchestra germanica, funzionava bene, e con qualche tocco personale qua e là.
Enrico B.
Enrico
 
Messaggi: 1019
Iscritto il: mar 17 nov 2009, 17:34

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda vivelaboheme » lun 25 feb 2013, 13:55

Non posso dire che in genere mi esaltasse, però ho un buonissimo ricordo dei suoi "Maestri Cantori" alla Scala, con regia bruttarella (Lenhoff se non sbaglio) ma fortunatamente illuminati dalla sua direzione.
Mentre dal solito individuo, sul Corriere della Sera cartaceo (on-line per fortuna ne scrive Girardi) apprendiamo che Sawallisch era un nessuno poi gli apparve Siciliani e di colpo si trasformò in un semidio. Ennesima scempiaggine da ridere per non piangere, ennesima figuraccia del Corriere. Complimenti Dottor De Bortoli. Continuiamo così.

marco vizzardelli
vivelaboheme
 
Messaggi: 292
Iscritto il: ven 09 dic 2011, 20:08

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda flipperinodoc » lun 25 feb 2013, 15:17

vivelaboheme ha scritto:Mentre dal solito individuo, sul Corriere della Sera cartaceo (on-line per fortuna ne scrive Girardi) apprendiamo che Sawallisch era un nessuno poi gli apparve Siciliani e di colpo si trasformò in un semidio.

marco vizzardelli


definendolo ancora.... kappelmeister......
incredibile sapevo già quello che isotta avrebbe scritto e COME lo avrebbe fatto......
che vergogna
non respira! .... sarà all'ottavo piano!
Avatar utente
flipperinodoc
 
Messaggi: 317
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:52

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda Enrico » lun 25 feb 2013, 15:49

vivelaboheme ha scritto:ennesima figuraccia del Corriere.

Che voi continuate a leggere appassionatamente...
Sono cresciuto col Corriere della Sera, ma non lo compro più da molto tempo: lo sfoglio ancora quando sono in vacanza dai miei, o quando casualmente ne trovo una copia a scuola. Al di là della critica musicale (che su quasi tutti i giornali è ridotta a spazi minimi e "prevedibili"), ho notato un problema ben più grande: cominciano ad esserci qua e là, in diversi articoli di attualità, politica, cronaca, errori di ortografia e sintassi. Saranno distrazioni dei giornalisti, saranno modifiche dell'ultimo minuto, saranno errori di "stampa", come si diceva una volta; il guaio è che di alcune frasi non si capisce il senso nemmeno rileggendole più volte.
Enrico B.
Enrico
 
Messaggi: 1019
Iscritto il: mar 17 nov 2009, 17:34

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda pbagnoli » lun 25 feb 2013, 21:40

Lo vidi dal vivo alla Scala nei Meistersinger e nella Daphne: fu tanti anni fa, e io ero su in piedi in seconda galleria, come facevo in quegli anni in cui ero ancora abbastanza giovane, pur se non snello. Sarò sincero: non ricordo prestazioni particolarmente illuminanti.
Oramai lo posso valutare solo dai dischi, soprattutto in Wagner e Strauss, che sono gli Autori in cui compare più spesso fra i miei dischi. Di Ring addirittura due, uno dei quali è quello romano con la Kniplovà.
Di lui apprezzo la linearità del discorso musicale, la precisione dell'accompagnamento. In un'opera come Meistersinger, lo si apprezza incondizionatamente: trovo la sua incisione realizzata con la Emi una delle più belle che ci siano, grazie anche a un cast stratosferico.
In Strauss, la sua Elektra mi lascia freddino, mentre invece la sua Frau è un po' più controversa: molto rigorosa - se non sbaglio, è stata la prima a abolire tutti i tagli - ma anche noiosetta e con un cast piuttosto sbilenco.
Gran musicista, forse non eccessivamente fantasioso; io invece in un interprete cerco proprio l'elemento di rottura, quel quid che mi sbarella tutte le certezze acquisite.
Probabilmente un limite mio

PS Presumo che sia troppo sperare che ci leggano anche i due moderatori e co-amministratori del sito e, conseguentemente, lascino anche il loro parere, eh?... :(
"Dopo morto, tornerò sulla terra come portiere di bordello e non farò entrare nessuno di voi!"
(Arturo Toscanini, ai musicisti della NBC Orchestra)
Avatar utente
pbagnoli
Site Admin
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: mer 04 apr 2007, 19:15

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda Marco Ninci » mar 26 feb 2013, 16:57

Mah, penso che Sawallisch fosse un direttore di grande livello. Mi ricordo Parsifal, Elektra (con una stellare Nilsson), Siegfried a Milano. Freischuetz, "Scene dal Faust" di Schumann, "Creazione" di Haydn a Firenze, un concerto di musiche degli Strauss viennesi a Genova con i Wiener Symphoniker. Tutte bellissime occasioni. Certo, i direttori veramente grandi sono un'altra cosa, Knappertsbusch, Krauss, Karajan, De Sabata, Toscanini, Szell, così, per fare qualche nome a caso. Mi ricordo di una serata all'Opera di Monaco. Chiacchierando con una vicina di posto, le ho detto che la consideravo fortunata per poter frequentare quel teatro in cui dirigeva Sawallisch; "auch zuviel", "anche troppo", mi ha risposto. Ma, in un altro contesto, il "troppo" non gli si addiceva; molto bravo, ma non troppo.
Marco Ninci
Marco Ninci
 
Messaggi: 19
Iscritto il: mar 23 nov 2010, 16:53

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda sportin'life » mer 19 mar 2014, 9:47

Soltanto oggi ho potuto leggere un sobrio elogio del critico musicale del Corriere della Sera, P. I., apparso sul Foglio nel dicembre 2013. L'autore, il noto musicologo Pietrangelo Buttafuoco, nel concludere questo monumento ad un "genio della critica musicale", dice: "Davanti a lui ognuno di noi bela, raglia". In effetti quando leggo sul Corriere che, secondo P. I., il direttore Gabriele Ferro è superiore ad un "burocrate straussiano come Wolfgang Sawallisch", io ammutolisco.
sportin'life
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lun 17 mar 2014, 17:00

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda DottorMalatesta » mer 19 mar 2014, 10:05

sportin'life ha scritto:Soltanto oggi ho potuto leggere un sobrio elogio del critico musicale del Corriere della Sera, P. I., apparso sul Foglio nel dicembre 2013. L'autore, il noto musicologo Pietrangelo Buttafuoco, nel concludere questo monumento ad un "genio della critica musicale", dice: "Davanti a lui ognuno di noi bela, raglia". In effetti quando leggo sul Corriere che, secondo P. I., il direttore Gabriele Ferro è superiore ad un "burocrate straussiano come Wolfgang Sawallisch", io ammutolisco.


Chiunque resterebbe senza parole...

:mrgreen:

BENVENUTO TRA NOI, sportin'life!!!

: Thumbup :

DM
Un solo punto di vista è la vista di un solo punto
Avatar utente
DottorMalatesta
Moderator
 
Messaggi: 2696
Iscritto il: gio 12 lug 2012, 13:48

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda teo.emme » mer 19 mar 2014, 10:45

Beh, P.I. ha pure sostenuto che Santini fosse un direttore sommo e Santi un gigante della musica. Non mi stupisco di nulla! Tornando al tema, di Sawallisch ricordo dal vivo solo il Ratto. In disco trovo eccellente il suo Strauss e i suoi Meistersinger. Fu anche pianista di gusto (petite messe solennelle).
Ps: un appunto...KAPELLMEISTER...ha una P sola
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda flipperinodoc » mer 19 mar 2014, 10:59

teo.emme ha scritto:Ps: un appunto...KAPELLMEISTER...ha una P sola

era la definizione scritta da Isotta.... messa appunto tra virgolette, con due p.......
non respira! .... sarà all'ottavo piano!
Avatar utente
flipperinodoc
 
Messaggi: 317
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:52

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda teo.emme » mer 19 mar 2014, 11:18

Wow...altra medaglia a Isotta allora...
Ps: comunque sul Corriere è in buona compagnia...ricordo la recensione di G. della prima del Fidelio torinese in cui dava conto - con dovizia di dettagli - dello stupore di sentire iniziare l'opera con la Leonore III...peccato che iniziò invece con la normale ouverture (io c'ero: scrissi pure al Corriere)
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda DottorMalatesta » mer 19 mar 2014, 11:21

flipperinodoc ha scritto:
teo.emme ha scritto:Ps: un appunto...KAPELLMEISTER...ha una P sola

era la definizione scritta da Isotta.... messa appunto tra virgolette, con due p.......



:lol: :lol: :lol: :lol:

La moglie di Tristano è davvero un fenomeno!!!

DM
Un solo punto di vista è la vista di un solo punto
Avatar utente
DottorMalatesta
Moderator
 
Messaggi: 2696
Iscritto il: gio 12 lug 2012, 13:48

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda flipperinodoc » mer 19 mar 2014, 11:36

teo.emme ha scritto:Ps: comunque sul Corriere è in buona compagnia...


non solo Girardi e Isotta. al Corriere sono famosi.... anche MLF recensì un concerto pop che.... era stato annullato :!:
non respira! .... sarà all'ottavo piano!
Avatar utente
flipperinodoc
 
Messaggi: 317
Iscritto il: dom 17 feb 2013, 14:52

Re: Wolfgang Sawallisch

Messaggioda teo.emme » mer 19 mar 2014, 11:40

Successe pure con l'Agrippina al MiTo...recensione di cantanti sostituiti e con teatro sbagliato (era stata cambiato all'ultimo)
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Prossimo

Torna a DIRETTORI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

cron