La straniera (Bellini)

opere, compositori, librettisti e il loro mondo

Moderatori: DocFlipperino, DottorMalatesta, Maugham

La straniera (Bellini)

Messaggioda reysfilip » dom 19 apr 2015, 19:09

In questi giorni di malattia, mi sono avventurato ad ascoltare quest'opera a me sconosciuta, dato che ho trovato l'audio dello spettacolo andato in scena lo scorso gennaio a Vienna con la Petersen nel ruolo protagonista. Volevo quindi porvi alcune osservazioni e domande sceme.
Devo dire che è un gran bel Bellini, ma rientra tra il Bellini meno eseguito. Forse il motivo è da ricercare nel libretto che mi pare notevolmente assurdo. Tra le altre cose, non ho ben capito come faccia Valdenburgo a resuscitare e perché Arturo quando scopre che Alaide in realtà è Agnese, regina di Francia ripudiata da Filippo II Augusto, si deve uccidere: lo prende come un tradimento? oppure capisce che senza di lei non può stare e nel momento in cui Alaide ritorna la regina Agnese decide che è meglio finirla qui piuttosto che saperla accanto al re di Francia?
Altro quesito a cui non ho trovato risposta: per chi sono state composte le prime parti? Ieri infatti qui sul forum ho trovato una discussione sui ruoli Ronzi e Ungher in cui si diceva (o meglio si accennava) che la parte di Alaide era stata composta per la Ungher, ma girovagando su internet ho invece trovato che alla Ungher fu dato il ruolo di Isoletta (che mi sembra assai meno corposo di quello dato solitamente alle seconde donne "in litigio"), mentre il ruolo di Alaide fu riservato alla Meric-Lalande, cioè la vice-Pasta, formando così una giusta opposizione tra le due donne che si litigano Arturo. Qualcuno sa qualcosa di più in tal merito?
Detto questo, il cast schierato mi sembrava notevole, non solo per la Petersen, di cui siamo grandi ammiratori da queste parti, ma anche per l'Arturo di Norman Reinhardt e l'Isoletta della Kronthaler.

Ecco a voi il finale cantato dalla Petersen:


E qui invece abbiamo la Gruberova che ha creato la produzione di Loy a Zurigo, in cui poi ha debuttato la Petersen a Essen. Non ho preso l'audio di Zurigo perché era quasi imbarazzante.


Facendo un salto all'indietro invece, ricordiamo questa splendida Scotto a Palermo:


E qui invece la Caballe negli stessi anni ma dall'altra parte dell'oceano:
Avatar utente
reysfilip
 
Messaggi: 450
Iscritto il: sab 09 feb 2013, 11:49
Località: Firenze/Pisa

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » lun 20 apr 2015, 11:02

Ciao reysfilip,

della Straniera mi sono innamorato l'unica volta che l'ho ascoltata in teatro, a Zurigo nel '13 con la Santa di Bratislava, forse sedotto dall'unico spettacolo davvero riuscito di Loy che abbia visto e da una memorabile prestazione (a tratti sublime, a tratti puro camp) di nonna Gruby. In effetti qualche mese fa avevo in mente una trasferta all'An der Wien per un confronto Gruby-Petersen nello stesso allestimento, ma poi non è stato possibile.
Sono d'accordo con te sul fatto che si tratti di un signor Bellini e che la ragione vera per cui l'opera non è mai rientrata in repertorio, a differenza per esempio dei Capuleti, stia nel libretto di Romani, che nonostante i versi come sempre belli non sta in piedi dal punto di vista drammaturgico (il che rese ancor più meritorio il fatto che Loy sia riuscito a salvare il salvabile).
Confermo che la prima interprete fu la Méric-Lalande, mentre la Ungher fu parcheggiata nella particina di Isoletta, che più che minore è minima. Evidentemente, che la signora avesse cantato alla prima esecuzione assoluta della Nona di Beethoven (e "diretta", se si può dire così, dall'Autore) non interessava nessuno.
Interessante, sul fronte maschile, il fatto che la star fosse il basso cantante e non il tenore (che infatti non ha un'aria): evidentemente dipese dal fatto che per la prima Bellini disponeva di Tamburini ma non di Rubini. Arturo fu Reina che, se vogliamo cellettare un po', era un "vecchio" baritenore e non uno dei "nuovi" tenori contraltini appunto alla Rubini. Peraltro mi sembra di ricordare che per una ripresa con Rubini Bellini rimaneggiò la parte di Arturo, ma non so dirti se si limitò alle solite puntature o gliela allargò.
Se qualcuno ha l'edizione discografica dell'Opera Rara, saprebbe dirmi com'è?
Ciao ciao

AM

PS: malattia? Spero non sia mal così grave... : Nurse :
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda teo.emme » lun 20 apr 2015, 11:39

mattioli ha scritto:Se qualcuno ha l'edizione discografica dell'Opera Rara, saprebbe dirmi com'è?


Io ce l'ho (come quasi tutto il resto del catalogo Opera Rara che seguo...nonostante tutto). E' da molto tempo che non la ascolto però. Ricordo, però, che non mi convinse molto: in particolare la direzione del solito Parry che davvero trovo abbastanza rovinoso nel repertorio del melodramma (soprattutto l'ultimo Parry che trovo peggiorato rispetto alle prime incisioni con l'etichetta inglese). Del cast non ho un ricordo positivo della Ciofi. Ma dovrei riascoltarla
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda reysfilip » lun 20 apr 2015, 11:59

E io che speravo tu avessi visto anche la Petersen a Vienna :D
Sono contento che Loy abbia azzeccato una regia e che la Gruby sia stata brava. In quel poco che ho sentito, a me pare la solita Gruberova degli ultimi anni che non è proprio una delle migliori (anche se ogni tanto tira delle note da paura...in senso buono) , ma mi fido del tuo giudizio. A questo punto vorrei sapere come Loy ha reso la resurrezione di Valdenburgo :mrgreen:
Comunque non so che versione è stata eseguita a Vienna, ma la parte del tenore mi pareva bella squillante: Reinhardt ha lanciato una serie di acuti che nemmeno Kunde.
Certo che Isoletta con la Ungher mi sembra che c'entri davvero poco. Lo possiamo usare per continuare il mantra "Alla Scala sbagliano sempre i cast"?

teo.emme ha scritto:
mattioli ha scritto:Se qualcuno ha l'edizione discografica dell'Opera Rara, saprebbe dirmi com'è?


Del cast non ho un ricordo positivo della Ciofi. Ma dovrei riascoltarla


Oddio non è che dalla Ciofi mi aspetti tutte queste faville! Ora provo a cercare qualcosa.

mattioli ha scritto:PS: malattia? Spero non sia mal così grave... : Nurse :


Dipende da cosa intendi per grave, ma direi medio-grave. Per di più me ne sono venute due insieme : Hurted :
Avatar utente
reysfilip
 
Messaggi: 450
Iscritto il: sab 09 feb 2013, 11:49
Località: Firenze/Pisa

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » lun 20 apr 2015, 16:59

Grazie a teo.emme. Anch'io ho sempre trovato noiosissimo Parry, ma dopo le tue dichiarazioni temo mi toccherà rivalutarlo... : Nar :
La Ciofi invece la trovo quasi sempre interessante.
Per reysfilip: non ho detto che la Diva della Mitteleuropa sia stata brava ma che, com'è inevitabile che succeda, ha alternato sprazzi di sublime e lunghi momenti di ridicolo. Non ti dico nel finale, quando ha estratto dal suo valigiotto vittoriano i gioielli (ovvio, no: ogni regina in incognito gira con i gioielli della corona nella borsa) e ha iniziato a metterseli completamente a caso mentre latrava con il suo registro di petto baritonale: "E' morto?". Ebbi un attacco di fou rire che scandalizzò alquanto gli svizzeri che invece la prendevano molto sul serio...
E comunque sì, alla Scala sbagliano i cast. Anzi, sbagliano tutto. Sempre, comunque e a prescindere.
Coraggio adunque, la convalescenza non è lontana...

: Chef :
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda DocFlipperino » mar 21 apr 2015, 15:39

mattioli ha scritto:Coraggio adunque, la convalescenza non è lontana... : Chef :


mmmmm..... benaugurante : Chessygrin :
-------------------------
è in arresto. sì! all'ottavo piano....
Avatar utente
DocFlipperino
Moderator
 
Messaggi: 749
Iscritto il: gio 08 mag 2014, 11:11

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda teo.emme » mar 21 apr 2015, 16:21

mattioli ha scritto:Grazie a teo.emme. Anch'io ho sempre trovato noiosissimo Parry, ma dopo le tue dichiarazioni temo mi toccherà rivalutarlo...


Accomodati pure: le tue orecchie, poi, se la prenderanno col tuo puntiglio :D

Ps: preparati anche a fare una bella overdose di Melchior, Oren, Santi, Deflo, Pier'Alli....tutti artisti che più o meno non sopporto e che ora ti toccherà rivalutare... :twisted:
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » mar 21 apr 2015, 17:42

le tue orecchie, poi, se la prenderanno col tuo puntiglio


Questa frase mi piace moltissimo: trovo che abbia un che di shakespeariano... 8)

preparati anche a fare una bella overdose di Melchior, Oren, Santi, Deflo, Pier'Alli....tutti artisti che più o meno non sopporto e che ora ti toccherà rivalutare...


No, Pier'Alli noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! Chiamate l'esorcista! : Bond :

(ma comunque anche Oren non scherza. Per tacer di Deflo. E di Santi. E di Melchior. Perbacco, ma sono d'accordo su tutti! Richiamate l'esorcista!).

Con teo.emme sta nascendo proprio una bella amicizia, dopo tutte quelle che mi ha detto sotto i suoi vari pseudonimi... :twisted:

AM
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda teo.emme » mar 21 apr 2015, 18:15

mattioli ha scritto:Con teo.emme sta nascendo proprio una bella amicizia, dopo tutte quelle che mi ha detto sotto i suoi vari pseudonimi... :twisted:

Molta acqua è passata sotto i ponti: vedi gli imprevisti della vita? ...per restare a Shakespeare "ci sono più cose in cielo e in terra di quante posa sognarne la tua filosofia..." :lol:
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » mar 21 apr 2015, 18:18

ci sono più cose in cielo e in terra di quante posa sognarne la tua filosofia...


"Posa" nel senso di Rodrigo, marchese di? :mrgreen:

Raga, teo.emme è diventato ragionevole...
L'avete convertito.
Fra un po' si metterà a parlare bene di Cerniakov. E dirà che poi, tutto sommato, questa Bartoli...

: Nar :
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda teo.emme » mar 21 apr 2015, 18:23

mattioli ha scritto: No, Pier'Alli noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo! Chiamate l'esorcista!

Ps: "devo" a Pier'Alli (e alla Devia) la serata d'opera più noiosa della mia carriera di ascoltatore...la Lucia di Lammermoor alla Scala, Anno Domini 1992
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » mar 21 apr 2015, 18:28

Ps: "devo" a Pier'Alli (e alla Devia) la serata d'opera più noiosa della mia carriera di ascoltatore...la Lucia di Lammermoor alla Scala, Anno Domini 1992


Ricordo che ai suoi micidiali Puritani a Bologna non mi trattenni più e iniziai a indicare con il dito il palcoscenico ridendo sgangheratamente...

Comunque, teo.emme, mi stai tralignando dalla linea. Come ti permetti di dire che non ti piace Melchior? E che la Devia è noiosa? E che un regista così di buongusto non è il top per l'estetica delle belle statuine?
Guarda che i tuoi amichetti dark ti scomunicano, magari ti mandano al rogo. E io zac!, subito pronto con l'accendino! Uah uah uah! : WohoW :
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda teo.emme » mar 21 apr 2015, 18:32

mattioli ha scritto:
Ps: "devo" a Pier'Alli (e alla Devia) la serata d'opera più noiosa della mia carriera di ascoltatore...la Lucia di Lammermoor alla Scala, Anno Domini 1992


Ricordo che ai suoi micidiali Puritani a Bologna non mi trattenni più e iniziai a indicare con il dito il palcoscenico ridendo sgangheratamente...

Comunque, teo.emme, mi stai tralignando dalla linea. Come ti permetti di dire che non ti piace Melchior? E che la Devia è noiosa? E che un regista così di buongusto non è il top per l'estetica delle belle statuine?
Guarda che i tuoi amichetti dark ti scomunicano, magari ti mandano al rogo. E io zac!, subito pronto con l'accendino! Uah uah uah! : WohoW :

Guarda che le mie posizioni sono più o meno sempre state queste (certo con l'età si stemperano anche certi furori)...e i miei colleghi sono perfettamente edotti dei miei gusti...come dice Don Giovanni "Viva la libertà!"
Matteo Mantica
"Fuor del mar ho un mare in seno"
Avatar utente
teo.emme
 
Messaggi: 883
Iscritto il: mar 06 apr 2010, 19:32
Località: Crema

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda mattioli » mar 21 apr 2015, 18:37

Guarda che le mie posizioni sono più o meno sempre state queste (certo con l'età si stemperano anche certi furori)...e i miei colleghi sono perfettamente edotti dei miei gusti...come dice Don Giovanni "Viva la libertà!"


E che ne so? Non ne sono un lettore assiduo e per la verità nemmeno occasionale...

Comunque dovresti fare un passettino in più. Dai, un bel coming out, tanto qui siamo fra pochi intimi.
Ammettilo una buona volta che adori i controtenori, stravedi per Carsen, sei pazzo per le vecchie urlone del GM e non sei mai tanto felice come quando ti acciambelli davanti all'ultimo dvd di Michieletto...
E che il Wagner alla saccarina di De Lucia proprio non lo sopporti...
Coraggio!

: Nar :
Twitter: @MattioliAlberto
mattioli
 
Messaggi: 1100
Iscritto il: mer 09 dic 2009, 19:09

Re: La straniera (Bellini)

Messaggioda DottorMalatesta » mar 21 apr 2015, 18:48

mattioli ha scritto:Con teo.emme sta nascendo proprio una bella amicizia, dopo tutte quelle che mi ha detto sotto i suoi vari pseudonimi... :twisted:


:shock:

: WohoW : : WohoW : : WohoW :

8) 8) 8)

Ehm... :oops: comunque... :oops: la Straniera... :oops: opera bella, no? Quale delle cantatrici proposte da Filippo vi convince di più?

C'est à dire... in topic, please!
: CoolGun :

DM

DocFlipperino ha scritto:
mattioli ha scritto:Coraggio adunque, la convalescenza non è lontana... : Chef :


mmmmm..... benaugurante : Chessygrin :


P.S.: un affettuoso saluto a reysfilip :wink:
Un solo punto di vista è la vista di un solo punto
Avatar utente
DottorMalatesta
Moderator
 
Messaggi: 2696
Iscritto il: gio 12 lug 2012, 13:48

Prossimo

Torna a opere e autori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron